Cala il sipario per Anna

Vi invito da subito a cercare quelle perle rare che sono i suoi monologhi. Anna Marchesini è stata una delle più grandi e lungimiranti attrici a cui l’Italia abbia dato i natali.
*** Porte del Paradiso***
San Pietro – Avanti il prossimo: Marchesini Anna!
Anna – (col suo solito “birignao”) Buona seeraaa… Pietro?! (Esclama stupita) Ma sa che la immaginaavo parecchio, più… (gesticola contorcendo il viso in smorfie) come dire… vecc… no cioè canut… no ma che dico, insomma è colpa di Soleeenghi, bentrovato!
S. P. – Faccia poco la piaciona e mi dia tre buoni motivi per farla entrare.
Anna – (voce stridula nasale e sopra di qualche tono) che siccome che sono ciecata è questa la fila x la penzione di anziana? Sa mio nipote è ancora fuori che cerca parcheggio. Non è che conosce mio nipote?
S.P. – (alzando un cespuglioso e canuto sopracciglio tra il divertito e il disappunto) la Signorina Carlo, presumo
Anna – (con la voce più calda e quel fare didascalico) Carlo, Anna, Lucia, Merope, Roxy o Giulietta? Cambierebbe qualcosa nella bellezza di una rosa e nel suo profumo se la chiamassimo con un nome diverso?
S.P. – e qui si va di Shakespeare, signora mia, ma parafrasare il bardo con assoluta maestria non ti apre le porte del Paradiso.
Anna – ( voce chiara ed assertiva) ha… ragione Pietro, ma se la scena è vuota l’opera… non la vedrebbe nessuno ed un lettore benché fantasioso non potrebbe sentire e vedere la rossa del Roxy bar, o sorridere con l’ abbronzata monaca di Ponza. Son tante le frecce al mio arco.
S.P. – mi stupisca allora.
Anna – ma non le serve una mano?
S.P. – di che tipo?
Anna – Salve! (Esclama stridula) Sono la cameriera secca dei… del Signor Dio-Javè si accòmodini… din… dino dinidinodini. Si accomodinodinidino… (incespica verbalmente e scoppia a ridere)
S.P. – ah una collega! Non c’è più il personale di servizio di un tempo!
Anna – Suvvia, Pietro, che la coda è lunga e la gente spigne e sgomita… qualcosa da fare me la trovate!
(Pensieroso il consierge del grand’hotel des Champs Elisées si ferma un attimo, sorride infine sentenzia con aria furba e soddisfatta) Vai Merope Generosa! Farai lezione di sessuologia agli angeli che sono notoriamente scarsi sull’argomento!
***SIPARIO***

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *